Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-settings.php on line 468

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-settings.php on line 483

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-settings.php on line 490

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-settings.php on line 526

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 594

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 594

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 594

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 594

Strict Standards: Declaration of Walker_PageDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 611

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 705

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 705

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 705

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_el() should be compatible with Walker::end_el(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 705

Strict Standards: Declaration of Walker_CategoryDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el(&$output) in /membri/lombrosa/wp-includes/classes.php on line 728

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class wpdb in /membri/lombrosa/wp-includes/wp-db.php on line 306

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-includes/cache.php on line 103

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Object_Cache in /membri/lombrosa/wp-includes/cache.php on line 425

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-includes/query.php on line 21

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/lombrosa/wp-includes/theme.php on line 618

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Dependencies in /membri/lombrosa/wp-includes/class.wp-dependencies.php on line 15

Warning: Creating default object from empty value in /membri/lombrosa/wp-includes/update.php on line 39

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri/lombrosa/wp-includes/kses.php on line 934

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri/lombrosa/wp-includes/kses.php on line 935

Warning: Creating default object from empty value in /membri/lombrosa/wp-includes/update.php on line 108

Warning: Creating default object from empty value in /membri/lombrosa/wp-includes/update.php on line 127
Un filo d Ombra

L’Ombra dentro di noi. (Mi segui? Seguimi…)

Ottobre 7th, 2008 by ombra
“Ognuno di noi è seguito da un’ombra. Meno questa è incorporata nella vita conscia dell’individuo tanto più è nera e densa”. Così lo psicologo svizzero Carl Gustav Jung, allievo eretico di Freud, descrive il lato oscuro della vita cosciente dell’uomo. Questo mondo che sta sotto e dietro la maschera della persona e dell’agire sociale Jung lo ha chiamato, con un’espressione che ricorda Dostoevskij, “sotterranei dell’anima”. È il luogo demonico o infero del mito e della rappresentazione religiosa. Vi abitano i mostri e i morti. È la notte della coscienza, ma anche fertile limo terrestre, sottosuolo da cui si risorge. Dunque l’ombra non cela solo il male. È piuttosto qualcosa di primitivo, infantile e goffo, che renderebbe l’esistenza umana più vivace e bella, se non urtasse contro le regole della società e la consapevolezza dell’io. In quanto tale l’ombra va guardata in faccia, va conosciuta anche nei suoi tratti penosi e conturbanti. Dobbiamo accoglierla come la nostra parte notturna e darle voce. Solo così non agirà inconsapevolmente e pericolosamente, come appare nel popolare racconto di Stevenson: Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, in cui il protagonista, rispettabile uomo di scienza, vive la propria dimensione d’ombra come fosse un’altra persona sfuggita al governo dell’io. Talvolta l’ombra viene proiettata sugli altri, per evitare l’incontro penoso e duro con noi stessi, con il proprio doppio. In realtà, solo integrando la nostra parte umbratile, l’energia sotterranea che essa nasconde e assorbe diviene disponibile all’io. “Talvolta si deve essere indegni, per riuscire a vivere pienamente”, afferma Jung. Dunque, secondo Jung, ma anche per Sigmund Freud, la nostra psiche nasconde un mondo complicato e vasto, con cui difficilmente entriamo in contatto. Forse ne abbiamo paura perché scopriamo che l’io non è padrone a casa propria.Questa esplorazione dell’inconscio apre prospettive assolutamente nuove e naturalmente pone interrogativi. Se il male è l’altra faccia del bene, come l’ombra è l’altra faccia della luce, che senso ha giudicare le azioni degli uomini in termini di responsabilità? Se la parte negativa dell’uomo sfugge al controllo dell’io, la psicologia distrugge la morale?

Enneagramma per Enneatipo

Agosto 18th, 2008 by ombra

Non ho letto troppo materiale in rete al riguardo, e non dubito che ci sia, basterebbe fare una ricerca per scoprirlo. Ma io mi sono imbattuta per la prima volta in questo semplice test sfogliando una rivista - Psychologies - (magazine) del mese luglio/agosto 2008 e mi è piaciuto sia per la semplicità con cui è sviluppato che per la semplicità di utilizzo, non un’infinita possibilità di risposte ma solo alcuni sostantivi, densi di significato, da scegliere tra pochi altri come possibili risposte alla domanda, una sola domanda. ma mi è piaciuto anche e soprattutto per l’accuratezza nelle risposte, non un breve e stitico trafiletto da interpretare, ma un tratteggio dettagliato di profilo personale, uno per ogni enneatipo, di nove in totale. Il test è stato elaborato dal psicoterapeuta Alain Héril con lo scopo di risponedere a questa domanda: “chi sono io?”. L’enneagramma si basa sulla convinzione che la nostra personalità sia condizionata da una paura radicata nell’infanzia.

Non sono molto pratica di internet e delle leggi che lo governano, e spero di non incappare in qualche divieto pubblicando per intero questo test, da dove è tratto l’ho scritto, e le riviste, per lo più, una volta lette si cestinano, a meno che non fanno tutti come me che le conservano anche per anni : ) questa andrà a rimpinguare la già corposa pila di riviste del settore.

ma partiamo con il test:

Che cosa sfuggite/evitate di più?
a questa domanda potete rispondere con più di una opzione, fino a tre. Mettetele poi in ordine di importanza: prima… seconda… e terza… e al momento di leggere i profili non disdegnate una lettura anche ai profili secondari, sicuramente concatenati per qualcosa al profilo dominante, a voi poi scoprire in quali fronti. Buon Test.

  1. L’imperfezione
  2. La solitudine
  3. L’insuccesso
  4. La banalità
  5. L’invadenza
  6. Il tradimento
  7. L’immobilismo
  8. La debolezza
  9. Il conflitto

di seguito i vari enneatipi:

continua a leggere…

Questione di percezioni

Agosto 11th, 2008 by ombra

pubblicato su AA-C

Sentite questa frase e ditemi se non è significativa:

“Molti bambini scelgono un lavoro che conoscono in famiglia: bisognerebbe fare in modo che incontrassero persone che svolgono professioni diverse”
continua a leggere…

Un Ombra pesante

Agosto 6th, 2008 by ombra

ognuno di noi possiede un’ombra che ha un suo peso specifico, quest’ombra è quantitativamente di 45 Gb per ognuno di noi, vecchi e neonati inclusi, il corrispettivo di 6 tonnellate di libri.
Come si acquisisce questo peso?
Semplice: ogni azione che compiamo o che venga compiuta utilizzando tecnologia computerizzata genera un quantitativo di memoria dati espresso in bit.

sotto una tabella esemplificativa
continua a leggere…

Siamo incontentabili

Agosto 2nd, 2008 by ombra

Qualcuno si chiederà:
“ma perché in questo spazio libero che altervista offre ai suoi utenti registrati per costruire propri spazi web si deve vedere tutta questa pubblicità! ”
e poi ancora:
“La gente non si accontenta mai, tutti attaccati al vil denaro”
è vero, me lo sono chiesta anch’io tante di quelle volte….
e quindi ora ho un mio spazio libero offertomi gratuitamente da altervista, dove costruire il mio spazio web, e così ho potuto verificare con mano quanto io stessa condannavo agli altri.
Mi sento quindi in diritto di darvi delle spiegazioni del perché anch’io mi avvalgo di questa mole pubblicitaria.
C’è da fare un distinguo innanzitutto: ci sono due tipi di pubblicità in questo spazio:

  • quella personale
  • quella di altervista

continua a leggere…

Un filo d Ombra

Agosto 2nd, 2008 by ombra

mai come in questo periodo è così auspicabile